OFFICI.art: la nuova mostra “âme+humanité” di CAMÉLIA OTÉRO

Lo spazio OFFICI.art di Modena, inserito nel contesto lavorativo di AD Consulting Group in via Natalia Ginzburg 40, ospita dal 2 Ottobre al 18 Dicembre la seconda mostra artistica.

Sono undici le opere che verranno esposte per la prima volta in Italia create dalla pittrice Camélia Otéro, nata in una famiglia di artisti a Perpignan, località multiculturale resa celebre dalla famosa tela “Il mistico della stazione di Perpignan” di Salvador Dalì che, durante una visita nel 1963, identificò la Gare SNCF come il centro dell’universo.

La nuova mostra “âme+humanité” di Camélia Otéro cerca nelle forme artistiche meno contaminate e convenzionali i segni di espressioni primitive che, per lei, sono il più vicino possibile alla natura dell’individuo, alla sua psiche e ad un subconscio più vicino della sua profonda autenticità.
Le sue opere sono espressione della creazione abbagliante di un suo universo capace di offrire una propria visione, un messaggio per le generazioni: quello dell’altruismo.

Un messaggio che emerge nella sua espressione universale. Un tema che non ha bisogno della dimensione onirica per essere espresso, con colori e forme che generano una simbologia intellettuale, quasi filosofica.
La sua arte diventa un punto di congiunzione tra spiritualità e civiltà, come un opporsi a qualsiasi formalismo stilistico o estetico.

In linea con la continuità dell’espressionismo astratto, meglio conosciuto con il termine Action Painting, Camélia Otéro tende a scuotere le classiche rigide regole dell’Arte: favorire l’intenzione, il flusso istintivo e la sperimentazione piuttosto che la ricerca di una forma estetica perfetta, spontanea e sperimentale.

Il suo viaggio come autodidatta trae la sua forza dai maestri Picasso, Chagall, Kandinsky, Mirò, rivisitandoli e offrendone artistiche costruzioni ontologiche, con un’abbagliante evoluzione accessibile a tutti.

OFFICI.art è l’inedita iniziativa culturale di AD Consulting, azienda che fornisce servizi tecnologici e consulenziali rivolti al mondo delle imprese; un contenitore che vede alternarsi artisti emergenti ogni 2 o 3 mesi, scelti da un comitato artistico interno che conta sul supporto di Fausto Brozzi, architetto, designer, fotografo, curatore di mostre d’arte internazionali e di eventi collaterali della Biennale di Venezia.
L’arte negli uffici offre a chi ci lavora la possibilità di liberare la creatività, allargare e dare spazio a nuove prospettive e ispirazione per trovare soluzioni innovative, offrendo nello stesso tempo spazi per l’arte e la cultura alla città e a chi ha bisogno di mostrare il proprio talento.

La mostra si potrà visitare su appuntamento ogni venerdì prenotando attraverso il sito OFFICI.art oppure nella pagina Eventbrite.

Il progetto OFFICI.art si avvale del patrocino del Comune di Modena e del sostegno del comparto Alfieri Maserati.